www.spippolo.it

Le FAQ di Seti@home in formato testo

Addons principali per la versione solo testo per windows

SetiBuf SetiLog SetiWatch SetiSpy
Usare al meglio questi programmi insieme

Mirror di seti @ home service ovvero installare Seti@home su piu macchine Windows NT/2000/XP in rete e controllare che tutto funzioni direttamente dal browser

SetiBuf

Setibuf è una utility, o meglio, un insieme di files .bat che ci permettono di elaborare più WU in "cascata"; anzichè scaricare una WU, elaborarla e rispedirla, potremmo scaricarne un numero che noi decideremo agendo su alcuni files del programma.
Così facendo si possono eliminare i tempi morti che si vengono a creare se l'elaborazione della WU finisce mentre uno è assente, non può disporre di una connessione ad internet in quel momento, o non ha settato il client per connettersi automaticamente.
L'ultima versione 2.4.1 funziona con tutte le versioni Text-Only
L'ultima versione del SetiBuf può essere scaricata al seguente indirizzo:
http://www.hallquist.net/SETI/SETIBuf.zip

SetiLog

E' un programma che serve per lanciare la versione Text-Only di SETI in modo che, al termine dell'elaborazione, possa salvare in un file il risultato che si è ottenuto, come archivio.
Supporta sia la versione 2.4 che la 2.0 Text-Only.
L'ultima versione del Setilog può essere scaricata al seguente indirizzo:
http://members.home.net/mloukko/SETI.html
La versione per Linux può essere scaricata al seguente indirizzo:
http://www.informatik.fh-muenchen.de/~ifw96093/SETILog.html

SetiWatch

Unito al SetiLog (leggere punto 6.2) serve per tenere lo storico del lavoro che il tuo pc ha svolto.
Precisamente:
- visualizza i dati relativi alle Wu scaricate, compresi picchi e gaussiane;
- tiene il conto delle ore trascorse per elaborare una WU, con il tempo stimato per il completamento e la "potenza d'elaborazione" (espressa in MegaFlops per secondo);
- tiene traccia dei "dati d'origine" di ogni WU mostrandone una mappa.
L'ultima versione del SetiWatch 2.2 può essere scaricata al seguente indirizzo:
Attenzione si è riscontrato che se usato con la versione 2.4 Text-Only non funziona come con le precedenti versioni. Infatti quest'ultima salva i dati sull'HD con una frequenza molto ridotta e quindi non è possibile un continuo aggiornamento del processo della WU.
http://members.home.net/mloukko/SETIWatch.exe

SetiSpy

SetiSpy da tutta una serie di informazioni riguardo alla WU in elaborazione e altro:
-percentuale di completamento e tempi trascorsi e stimati.
-performance del proprio PC e possibilità di paragone con altri PC.
-visualizzati i risultati dell'elaborazione della WU in corso, spike e gaussian con grafico
-dati "anagrafici" della Wu e individuazione della stessa su mappa
-statistiche personali
-informazioni sul client
-informazioni sul processore in uso
-minime "possibilità" di setup del programma e del client
-informazioni relative al programma
Ultima versione disponibile 2.4.4 può essere scaricata al seguente indirizzo:
http://pages.tca.net/roelof/setispy/
A richiesta, sul NG, è disponibile uno script per utilizzare SetiSpy congiuntamente a SetiBuf

Usare al meglio questi programmi insieme

Per usare SetiWatch, SetiLog e SetiBuf naturalmente si ha bisogno della versione Text-Only.
Le versioni compatibili tra loro sono SetiWatch 2.2, Setilog 2.3 e Text-only 2.0 o 2.4.
Per prima cosa e consigliabile unzippare il SetiBuf in una cartella che chiameremo "SETI" nella root principale ossia, direttamente in C:\ così da ottenere C:\SETI.
Possiamo anche cambiare sia il nome che il percorso, ma ciò comporterà un numero maggiore di modifiche ai files .bat che utilizzeremo.
In questa cartella vanno copiati i files Setiwatch.exe, Setilog.exe e l'eseguibile del client testuale.
Ipotizzando che NON abbiate una connessione continua a Internet rinominate il file AutoDial.ok in AutoDial.no.
Vi ritroverete con una directory contenente altre 2 cartelle chiamate "BatFiles" e "Cmd-1"; all'interno di quest'ultima troverete 9 ulteriori directoryes numerate da 1 a 9; in queste verranno salvate le WU che deciderete di scaricare.
Ognuna di queste cartelle conterrà 2 files: SETI.ok e SETILog.ok.
Vi consiglio di copiare in ognuna di esse anche il file user_info.sah, per evitare di doverlo digitare ogni volta che scaricherete una WU la prima volta che vi riconnetterete per scaricarle.
Fatto ciò, dovremo creare 2 collegamenti.

Il primo collegamento punterà al file SETI.bat; lo creeremo nella cartella "esecuzione automatica" del menù "Avvio" o "Start" di Windows.
Nelle proprietà del collegamento troveremo, nella scheda "programma", troveremo, nelle impostazioni di "riga di comando"

C:\SETI\SETI.bat

Se utilizziamo Win 98 modificheremo questa linea in

Command.com /E:4096 /C SETI.bat Cmd-1

Chi utilizza WinNT dovrà invece mettere:

Cmd.exe /E:4096 /C SETI.bat Cmd-1

Questo collegamento farà si che l'elaborazione delle WU parta all'avvio di Windows.

Il secondo collegamento, che potremo fare, per esempio, sul desktop, in modo di averlo a portata di click, punterà al file SETICall.bat.
Dovremo semplicemente COPIARE il collegamento di prima e cambiare il file a cui punta da SETI.bat a SETICall.bat
In pratica, dovremo ottenere nella riga di comando:

Win 98
Command.com /E:4096 /C SETICall.bat Cmd-1

WinNT
Cmd.exe /E:4096 /C SETICall.bat Cmd-1

Questo collegamento ci servirà per "riempire" le cartelle da 1 a 9 con nuove WU e a "svuotarle" rimandando i risultati elaborati al server.

A questo punto decidete quante WU volete avere da elaborare ogni volta.
Facciamo per esempio che vogliamo avere 5 WU da elaborare.
Dovrete rinominare i files SETI.ok in SETI.no nelle cartelle numerate da 6 a 9 che sono nella directory "Cmd-1". Infatti, il file SETI.ok abilita il download e la conseguente elaborazione di una WU nella cartella che lo contiene, come, lo stesso files, ma rinominato SETI.no, nega tale permesso.

Configurare il SetiWatch per monitorare tutte le sottocartelle del SetiBuf in cui sono presenti le WU per avere uno storico più completo.
Lanciare il programma SetiWatch, andare nell'ultima tab, cliccare sul bottone SETI Locations ed inserire i percorsi di ciascuna WU.

Inviare l'apposito comando di partenza del SetiBuf , oppure cliccate sull'icona che avete creato in "esecuzione automatica", o anche, riavviate il PC e partirà da se... E buona elaborazione !

Se decidete di elaborare più di 9 WU dovrete creare una ulteriore cartella "Cmd-1A" con le altre nove cartelle numerate da 1 a 9. Ricordate che potrete cmq mantenere "inattive" le cartelle rinominando il file SETI.ok in SETI.no (Attenzione, se avete già una WU dentro la cartella che disattivate essa verrà completamente ignorata, per cui vi consiglio di disattivare solo le cartelle vuote, le riconoscerete perché conterranno soltanto i files SETI.ok, o .no e il file SETILog.ok, o .no se sono cartelle nuove, cioè mai utilizzate, se sono cartelle già utilizzate conterranno altri files).

Dovrete poi creare il file SETIMlt1.bat

Aprite Notepad e incollate il seguente testo:

--------------------------------------------
rem Start of SETImlt1.bat

rem Change the drive to match the situation
C:

rem Change the folder to match the situation
cd \SETI

rem invoke the SETI

:Start
call SETI.bat Cmd-1
call SETI.bat Cmd-1A
rem ... repeat for do -1C through -1Z as required

goto Start
rem End of SETImlt1.bat

--------------------------------------------

e salvatelo col nome di cui sopra.

Cambiate il collegamento nella cartella "esecuzione automatica" perché punti a questo file anziché a SETI.bat.
Dovrete anche creare un altro collegamento a seticall.bat cambiando la riga di comando aggiungendo cioè alla fine il riferimento alla cartella appena creata da "Cmd-1" a "Cmd-1A"
In pratica:
Win 98
Command.com /E:4096 /C SETICall.bat Cmd-1A

WinNT
Cmd.exe /E:4096 /C SETICall.bat Cmd-1A